E-commerce: nuove direttive Europee


Dal prossimo 13 Giugno, con l’ entrata in vigore della direttiva europea 2011/83, ci saranno nuove regole  relative alla vendita online di prodotti e servizi: vediamole assieme.

La novità di maggiore interesse  è l’allungamento dei tempi di recesso che passano dagli attuali 10 giorni a 14 giorni.

Art.9: il consumatore dispone di un periodo di quattordici giorni per recedere da un contratto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali senza dover fornire alcuna motivazione

Cosa importantissima e fondamentale  per tutti i titolari di siti web e-commerce è: avvisare il potenziale acquirente della possibilità di recesso entro 14 giorni poichè, in caso di omissione,  il diritto di recesso diviene automaticamente esercitabile per tre mesi!

Il cliente, una volta comunicata l’intenzione di esercitare tale diritto, avrà ulteriori 14 giorni per rispedire i prodotti al venditore.

Quest’ultimo avrà 14 giorni di tempo (contro gli attuali 30) per risarcire il cliente anche se non ha ancora materialmente ricevuto indietro la merce venduta (normativa che ritengo assolutamente assurda!)

Il rimborso dovrà coprire anche le spese sostenute dall’acquirente  per la ricezione della merce (cioè le “spese di spedizione”).

Il venditore dovrà  assumersi  il rischio di eventuali danni alle merci causati  durante il trasporto (in altre parole capovolge l’attuale situazione dove la merce viaggiava a spese e rischio dell’acquirente).

Inoltre il venditore sarà obbligato ad indicare  i costi di recesso pena l’applicazione a suo carico degli stessi.

 

Altre novità di interesse sono:

  • Non sarà più possibile inserire di default opzioni aggiuntive a pagamento (ad esempio: estensioni di garanzia, assicurazioni aggiuntive,ecc.): sarà l’acquirente /consumatore a dover spuntare le apposite  caselle.
  • I contratti a distanza si intenderanno perfezionati solo ed esclusivamente in seguito alla firma di un contratto cartaceo e/o digitale per coloro che dispongono di PEC e firma digitale. (di fatto vengono annullati i contratti telefonici et simila)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *