Pulire la cache del browser.


GUIDA AGGIORNATA  AGOSTO 2014

Durante  lo sviluppo di un sito web, molte volte, incontriamo difficoltà a far visionare le modifiche appena effettuate su una pagina internet poiché il browser del cliente non riesce a visualizzarle offrendo quanto è presente nella sua cache (per essere precisi nell’articolo parleremo di  web cache lato client).

Innanzitutto vediamo  cosa  è la “cache”.

Semplificando, ogni volta che avviate il vostro programma di navigazione (il browser) per visitare  un sito questo si connette ad internet e  scarica sul pc dei file temporanei nella “cache” .

Da come si può capire, la cache (nascosto, in francese) non è  altro che un  “contenitore”  dove vengono memorizzati  in maniera temporanea  dei file.

Quando viene richiamato un determinato file (ad esempio una pagina web), questo file viene prima cercato nella cache e, se presente e valido, viene utilizzato al posto di quello disponibile online !

preventivo sito web online

Si può quindi dedurre la necessità di dover svuotare la cache di frequente nel caso si abbia bisogno di visualizzare il contenuto più aggiornato presente online.

Dopo questa premessa vediamo  alcune brevi istruzioni per svuotare la cache nei browser più  comuni.

 

Internet Explorer

Internet Explorer:

Cliccare sul simbolo dell’ingranaggio presente in alto  a destra oppure, in alternativa, premete il  pulsante “Alt” della tastiera in maniera di far apparire il menu “strumenti”.

Clicchiamo sopra la voce “opzioni internet ” presente nel sotto menu “strumenti”.

Apparirà la scheda “Opzioni internet” e nella schermata “Generale”  clicchiamo su “Elimina….”  nella sezione  “Cronologia esplorazioni.

Dalla schermata che si aprirà clicchiamo nuovamente su “elimina” quindi su “Ok” nella schermata successiva e riavviamo  il browser.

 

FirefoxMozilla Firefox:

Clicchiamo sulla icona dell’ingranaggio  “impostazioni” presente nella home  oppure, in alternativa,  premete il  pulsante “Alt” della tastiera in maniera di far apparire il menu “strumenti” > “opzioni”.

Dalla scheda “Opzioni” che si sarà aperta clicchiamo su  “Privacy” e, quindi,  su “cancella la cronologia recente”.

Dalla scheda che si aprirà selezioniamo dal menù a tendina posizionato in alto a destra l’opzione “tutto”  e proseguiamo cliccando su “Cancella adesso”.

Diamo l’ok nella schermata successiva e riavviamo Firefox.

 

Google ChromeGoogle Chrome:

In Chrome l’unico metodo per far apparire la scheda delle opzioni è cliccare sul simboletto formato da  tre righe orizzontali posto in alto a destra a fianco della url aperta.

Cliccando su di questo apparirà  il sotto menu dal quale si potrà selezionare la voce “Cronologia” (apribile anche mediante la combinazione della tastiera  ctrl + h).

Da questa scheda  clicchiamo su “Cancella  tutti i dati di navigazione…”  e, dalla schermata che si aprirà,  selezioniamo “tutto” dal menù  a tendina presente.

Confermiamo cliccando nuovamente su “cancella dati di navigazione” e riavviamo  Chrome.

 

Opera BrowserOpera Browser:

Fino alla versione 12.xx:

Premete il  pulsante “Alt” della tastiera in maniera di far apparire il menu “strumenti” quindi “preferenze” > “avanzate”  e clicchiamo su “cronologia”  (disponibile nell’elenco verticale posto sulla sinistra).

In alternativa  è possibile utilizzare la combinazione  ctrl + f12.

Dalla scheda clicchiamo su “Svuota adesso” a fianco del menu a tendina indicante la dimensione della cache impostata.

Riavviare Opera.

Da tenere presente che  Opera gestisce la cache  in maniera “distaccata”  infatti eliminando la cache non si  elimineranno altri dati di navigazione come avviene  nei precedenti browser.

 

Dalla versione 15.xx in avanti:

Premere  il pulsante “Alt” sulla tastiera oppure cliccate sulla scritta “Opera” presente in alto a sinistra.

Cliccate su “Cronologia” (è possibile aprire questa scheda anche con la combinazione di tasti “Cterl + H”

In alto  a destra troverete  la scritta “Elimina  i dati di navigazione…”

Clicchiamo sopra e selezioniamo tutte le voci ad esclusione di “Elimina le password memorizzate” ed  “Elimina i dati per la compilazione automatica dei moduli”  e cliccate nuovamente su “Elimina  dati  della Navigazione”

 

pulire la cache safari

Safari:

Clicchiamo sulla icona dell’ingranaggio  “impostazioni” presente in alto a destra oppure, in alternativa,  premete il  pulsante “Alt” della tastiera in maniera di far apparire il menu “modifica” > “preferenze”.

Dalla scheda “Opzioni” che si sarà aperta clicchiamo su  “Privacy” e, quindi,  su “Rimuovi tutti i dati del sito web… “.

Dalla scheda che si aprirà confermiamo  cliccando su “Rimuovi adesso”.

Diamo l’ok nella schermata successiva e riavviamo Safari.

 

 

pulire la cache Maxthon browserMaxthon Browser:

Cliccate con il puntatore del mouse sull’icona formata da tre righe puntate orizzontali presente in alto a destra.

Si aprirà un menù  a discesa  dal quale dovete scegliere “Svuota cronologia”.

Apparirà una schermata (è anche possibile utilizzare  la combinazione di tasti “Ctrl + Maiusc + Canc”) dalla quale sarà possibile selezionare alcune opzioni.

Una volta scelte le impostazioni volute (ovviamente si consiglia di tenere selezionato “file della cache”) cliccare su “Svuota Ora”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *